Stampa

Addio, Claudio…

il .

claudio_totaro.jpg

Monte Sant'Angelo - una città distrutta alla notizia della scomparsa prematura di un nostro amico. Il fattaccio nella periferia di Milano.


Il tragico incidente il 24 settembre. Da allora tutta la città con il fiato sospeso... il 30 settembre 2009, il nostro Claudio ci ha lasciato. Su invito di tanti lettori su desiderio della nostra redazione, abbiamo voluto solo ricordarlo a tutti i lettori, per ricordare alla sua famiglia che siamo vicini a loro con il cuore, da parte di tutta la redazione e di tutti i lettori de "il diario Montanaro".

Abbiamo preferito non scrivere altro. Vogliamo che a parlare siano le persone che più gli sono state vicine nei 26 anni della sua vita. Pertanto, preferiamo pubblicare alcuni messaggi lasciati sul guestbook che il fratello ha creato sul sito www.claudiototaro.it

claudiototaro.jpg


I giorni passano, ma non riesco a smettere di piangere. So che non avresti voluto vedermi piangere...no,non sopportavi che i tuoi cari stessero male o in pensiero per te. Tu volevi solo il meglio per noi. Anche noi volevamo il max per te: lo abbiamo voluto quando ti abbiamo convinto ad andare a Milano, lo abbiamo voluto quando ti abbiamo supportato nei tuoi viaggi all'estero, l'ho voluto quando ti ho detto "va beh, non andare in America. Stai con Loredana, se la cosa ti rende più felice...si non glielo dico a Matteo...sarà il nostro segreto...l'amore prima di tutto...il cuore".
Mi manchi fratellino mio, mi manchi. Avrei dovuto essere con te, sull'altare nel giorno più bello per te e Lory...certo potevi dirmelo prima che mi avevi scelta come testimone per il matrimonio!
Mi manchi fratellino mio, mi manchi...e non riesco neanche a consolare Matteo. Dovrei essere la sua àncora e invece sto diventendo la sua zavorra.
Non ho detto niente a Nicola e Martina. Quando saranno più grandi gli dirò che avevano uno zio eccezionale...unico...che aveva la sua casa piena delle loro foto.
TVB Claudio, TVB...la tua sorellona

 


Ciao Claudio,
te ne sei andato in paradiso xkè eri unico,un grande!!!!!!!!!!Ora sei un angelo e da lassù starai vicino alle persone più care!!!!!!La vita a volte è crudele,ci fa perdere le persone migliori.Noi da quaggiù non ti dimenticheremo mai,anzi non dimenticheremo mai il tuo moodo di scherzare e vivere la vita come facevi tu!!!!!Ciao Claudio!!!!!!!!

 


Ti dicevo che eri troppo innamorato di Loredana e che ci facevi fare brutta figura a tutti noi cognati.Ti dicevo che uno come te non poteva tifare Juve.Ti dicevo tante cose e tu hai sempre sorriso alle mie cavolate.
Per rimanere nei cuori della gente serve tanto amore per il prossimo,tu amavi Loredana,la tua famiglia,i tuoi amici,tu amavi tutto e tutti e tutti ti amavano.
OGNI VOLTA
Ogni volta che pensermo a te scuoteremo la testa..alzeremo gli occhi al cielo..ci chideremo perchè,perchè proprio a Claudio.
Ogni volta che penseremo a te una lacrima ci lascerà un solco nel cuore,una lacrima si aggiungerà ad un'altra lacrima e poi ancora un'altra e un'altra ancora.Questo mare di lacrime si trasformerà in tante lucciole.E ogni volta che le vedremo brillare ci scapperà un sorriso e in quel momento sapremo che sarà il tuo di sorriso a sfiorarci.E'proprio così ti piangeremo per sempre e tu lascerai per noi un sorriso "ogni volta".
Ciao Claudio.

 


Ciao Claudio, sei stato una delle poche persone che riusciva con molta umiltà a distinguersi in tutto..abbiamo studiato insieme per 5 anni e in tutto quel tempo non sono riuscito a scoprire in te che pregi..eri il più bravo e l'unico che aiutava chiunque stava in difficoltà..dire che eri una persona straordinaria è poco perchè per chi ha avuto la fortuna di conoscerti sà benissimo che eri speciale..Clà ci mancherai tantissimo a tutti noi che eravamo i tuoi amici e soprattutto alle persone che amavi a cui ora devi aiutare a rialzarsi e cercare di andare avanti..con affetto matteo

 


Claudio, fatico ancora a crederci che tu non ci sei più..ma poi incrocio il mio sguardo con lo sguardo perso di Lory, e capisco che purtroppo è tutto vero, che tutti i vostri progetti e i vostri sogni insieme si sono bruscamente interrotti..E' duro x tutti quelli che hanno avuto la fortuna di conoscerti, ma ancora + duro sarà per lei che ora è persa.. fisicamente è qui ma con la mente e con il cuore è lì con te..non ti ha mai lasciato. Del resto il destino crudele ha voluto che lei vivesse con te anche gli ultimi momenti al telefono..Ora hai un compito duro, ed è quella di guardarla da lassù, di proteggerla. Sii tu il suo Angelo Custode così potete stare ancora insieme, ma questa volta x l'Eternità. Grazie per essere stato parte della nostra vita, sei e sarai sempre con noi.

 


Ciao Campione,
qui,a Roma,non so più dove mettere le lacrime. L'amarezza è in ogni cassetto, entra da ogni finestra, la sento soffiare anche dai fornelli del gas. Il cuore,a pezzi.I giorni,tutti inutili.Questo perchè conoscevo il tuo cuore mai rigido ma sempre aperto, pronto e morbido. Ho parlato con molti amici in questi giorni: ragazzi tutti più poveri, più soli, più disperati in questo mondo scialbo,dominato dagli imbecilli,capace di sbatterti fuori come un ospite indesiderato,un estraneo. A te, un ragazzo perfetto. Non sto a ripetere tutte le verità assolute, che vedremo scritte in questa pagina,su di te: tutti ti conosciamo,sappiamo che grande grande ragazzo sei. Voglio che tu sappia una cosa,però. Una cosa che forse, nella tua modestia, avresti minimizzato: per me e tante altre persone svuotate che tu conosci bene, con cui hai fatto mille e ancora mille partite di calcetto, uscite e bevute, nulla sarà come prima. Potremo tornare a ridere, un giorno così lontano che mi sembra su Marte, tra un'emigrazione e l'altra,con gli occhi bassi sotto la villa o vicino un campo di calcetto, ma non significherà nulla. Nessuna risata somiglierà a quelle della nostra giovinezza. Un periodo che io, stasera, tra tutti questi cassetti colmi e questi fornelli che soffiano, sento esaurito per sempre.
@ loredana: un grande, grandissimo abbraccio privo di parole inutili ma pieno di qualcosa che le parole, ancora, non sanno descrivere.

 


Amore mio,
la mia vita si è fermata alle 13:02 di quello orribile 24 Settembre.
Mi sento persa...ho un vuoto immenso.
Mi manchi...mi manchi da morire...e sapere che non potrò più riabbracciarti...stringerti forte a me...sentire il tuo odore... parlare e raccontarti le mie giornate,i miei dubbi, le mie gioie e i miei momenti no...ridere e prenderci in giro...condividere la nostra vita al 101% e tanto altro ancora...mi fa soffrire.
Amore...continueremo la nostra infinita storia d'amore quando arriverà il mio momento... per ora spero che mi seguirai dall'alto amore...vegliando su di me e sui tuoi cari.
Ho bisogno di te amore mio... anche se quando tu avevi bisogno di me...io non ho potuto proteggerti e salvarti. Scusami tanto amore mio...

Ti amo immensamente
La tua piccola....

 


 

Addio, Claudio...

la redazione ed i lettori de "il diario Montanaro"

Web Soft